I progetti in integrazione con la scuola secondaria di secondo grado, nascono per rispondere ad una domanda proveniente dalle scuole secondarie a carattere statale che rilevano una necessità di orientamento e formazione lavorativa, o comunque di percorso diversificato, per alunni in situazione di disabilita iscritti in queste scuole. Emerge quindi l’esigenza per tali alunni di finalizzare il proprio impegno in previsione dello sviluppo di competenze che abbiano una ricaduta rispetto al futuro inserimento lavorativo e sociale; per questo sono nati due percorso di formazione in grado di fornire concrete conoscenze sul piano relazionale, sociale e delle capacita professionali.

Da un’osservazione svolta sul territorio del Finalese e dell’Albenganese, in alcune scuole secondarie, è emersa la difficoltà che i ragazzi disabili incontrano nel partecipare ad una vita scolastica caratterizzata da lezioni di aula, per lo più frontali, e da materie con contenuti complessi: la demotivazione al proseguimento della frequenza è uno dei dati più pregnanti venuti alla luce.

Si evidenzia quindi l’esigenza, per i ragazzi interessati, di accrescere il proprio impegno allo sviluppo di competenze finalizzate al loro futuro inserimento lavorativo e sociale, ricercando nuovi obiettivi di integrazione più utili ad un “progetto vita”.

Da qui la volontà di interventi integrati tra le scuole ed E.L.Fo. che, per la sua lunga esperienza maturata con i disabili adolescenti e per il rapporto continuo con il mondo del lavoro, può fornire un valido contributo.

Il ruolo dell’intervento di E.L.Fo. in questi progetti è quindi quello di strutturare, parallelamente al percorso scolastico, un percorso di avvicinamento al lavoro attraverso stage aziendali che possono rappresentare un primo, significativo approccio al mondo del lavoro e un’opportunità reale per gli allievi di sviluppare competenze chiave necessarie per un corretto inserimento professionale.

Per un alunno con disabilità vi sono infatti molti fattori che rendono difficile un futuro professionale:

  • scarsa capacità di rappresentare sé stesso in una specifica attività lavorativa;
  • mancanza delle conoscenze necessarie per confrontare attività lavorative diverse;
  • tendenza ad idealizzare le attività lavorative;
  • conoscenze molto vaghe riguardo alle esigenze poste da una particolare attività lavorativa;
  • sopravvalutazione o la sottovalutazione delle proprie possibilità e capacità di rendimento.

La formazione integrata proposta nei nostri tre progetti, cercando di rispondere a queste esigenze e problematiche è finalizzata al raggiungimento di competenze sociali e professionalizzanti determinanti la possibilità di una reale integrazione socio-lavorativa. Il modello pedagogico e didattico adottato coniuga cultura con competenze, socializzazione con apprendimento, rivalutando il valore ed il significato dell’ambiente quale catalizzatore di ogni azione sia culturale che socializzante, che lavorativa.

Attualmente sono in fase di svolgimento, in collaborazione con Isforcoop, le Attività in integrazione con la scuola secondaria di secondo grado INTEGRARE PER CRESCERE

Medio Ponente Savonese

Ponente Savonese

Alberghiero Ponente